QdC® avvicina il campo e allontana la burocrazia
storie

QdC® avvicina il campo e allontana la burocrazia

Secondo appuntamento alla scoperta di alcuni produttori aderenti al Consorzio Terrepadane che ha scelto QdC® per offrire ai propri associati un servizio sempre più completo, preciso e affidabile: la testimonianza di Claudio Mangiarotti, viticoltore, che ha scoperto la praticità di Quaderno di Campagna® per allontanare il più possibile lo spettro della burocrazia.

3 novembre 2021

“A volte può sembrare che la tecnologia ci allontani dal rapporto che viviamo costantemente con la campagna e la natura. Al contrario! L’utilizzo di un supporto di questo tipo ci avvicina al nostro lavoro, a quello che amiamo fare, e allontana la burocrazia, che in genere ci infastidisce e ci opprime”. Non ha dubbi, Claudio Mangiarotti, viticoltore aderente al Consorzio Agrario Terrepadane che ha scelto QdC® – Quaderno di Campagna® come supporto per la propria attività.

Agricoltore e viticoltore, Mangiarotti può contare su 25 ettari totali di cui 16 a vigneto, dislocati in Val Versa, nell’appennino ligure: “Il mio percorso è un po’ strano – racconta -: inizialmente pensavo di fare tutt’altro ma ho deciso di accettare questa sfida e di lanciarmi in questa avventura”. Una grande sfida che ha portato con se, prevedibilmente, alcune difficoltà: “Le prime che ho incontrato durante il cammino sicuramente sono state legate alla burocrazia. L’agricoltore è talvolta ancora immaginato come una persona semplice ma, purtroppo, non è così”. Chi sceglie di investire in un’azienda agricola, infatti, è un imprenditore a tutti gli effetti che “ogni giorno si incontra e si scontra con una burocrazia sempre più intensa e massiccia”.


Una “battaglia”, quindi, che occupa tempo, impegna risorse e crea diverse difficoltà che Mangiarotti ha scelto di affrontare potendo contare sul supporto di QdC® – Quaderno di Campagna®: “Inizialmente ho scelto di gestire la piattaforma in autonomia poi ho deciso di affidarmi al Consorzio Terrepadane, con un notevole risparmio ulteriore di tempo. Il Consorzio sa quello che acquisto e la dimensione della mia azienda, inoltre mi consigliano sulla scelta dei prodotti in base alla fase vegetativa del vigneto evitandomi, quindi, di avere giacenze di magazzino e di sforare o di commettere errori nei trattamenti e nelle concimazioni”.

Un doppio risparmio quindi: “Non spreco soldi e guadagno tempo – commenta Mangiarotti -: QdC®, inoltre, può essere utilizzato anche in campo, consentendoti di controllare la situazione attraverso tablet e telefono anche quando sei in azienda”. Una flessibilità impossibile quando si utilizzavano registri cartacei: “Diventava decisamente complicato sfogliarli mentre ti trovavi all’interno del vigneto. Potevi farlo solo quando eri in casa o in ufficio. Ora in tempo reale riesci a controllare e monitorare tutto”.

Un bell’aiuto, quindi, per tutti i produttori: “Ci sono ancora tanti agricoltori che diffidano della tecnologia ma è necessario farne uso perché contribuisce a snellire la macchina burocratica a cui siamo legati e che a volte ci opprime. Bisogna essere onesti: Quaderno di Campagna® sicuramente ci rende la vita più agevole e più serena”.

Piattaforma promossa, quindi? “Anche io ho dovuto superare una certa diffidenza – conclude Mangiarotti -, ma a un agricoltore come me consiglio QdC® per tre motivi: si guadagna tempo, ti dà tranquillità e serenità e ti permette un maggior contatto con la natura, visto che lo puoi usare mentre sei a contatto con le tue coltivazioni, tenendo sotto controllo la tua gestione aziendale”.

Segui il consiglio di Claudio: prova QdC® per 15 giorni

Altri articoli nella categoria “storie

Richiedi la prova gratuita di QdC®

Inserisci i tuoi dati e provalo per 15 giorni

* campi obbligatori

© Image Line srl Unipersonale • P.IVA IT 01070780398 • Cap. Soc. 500.000€ I.V.
Termini e condizioniPrivacy PolicyCondizioni d'acquistoPagamento sicuro