Coltivazione in vivaio, tante sfide in piccoli spazi

Fonte immagine: Vivai Battistini

notizie ed eventi

Coltivazione in vivaio, tante sfide in piccoli spazi

Per trarre vantaggio dalle funzioni di QdC® – Quaderno di Campagna® non bisogna trovarsi a dover gestire decine di ettari: anzi, negli spazi più ridotti come quelli delle serre occorrono versatilità e semplicità di utilizzo, caratteristiche che Vivai Battistini ha trovato nella piattaforma di Image Line.

21 settembre 2020

10.000 mq di serre, 30.000 mq di ombraio per la crescita di piante in contenitore: nei Vivai Battistini tutto è gestito con QdC® – Quaderno di campagna®, incluse le 10 serre che servono per l’ambientamento delle piante micropropagate, di 540 metri quadrati ognuna, dove crescono le diverse specie di frutticole. Il tunnel di ambientamento di Vivai Battistini è una vera e propria nursery per le piante da frutto. Da qui partono le basi per le produzioni future: “Qui viene gestito tutto il materiale micropropagato proveniente dal laboratorio – spiega Gianluca Magnani, responsabile ambientamento di Vivai Battistini - Inclusi ovviamente i trattamenti fitosanitari”.
 
Una piantina micropropagata in una serra dei Vivai Battistini

Pur trattandosi di un’area molto protetta, infatti, anche nel tunnel si combatte una battaglia quotidiana contro parassiti e funghi: “Bisogna distinguere due periodi di coltivazione: nel periodo del riposo vegetativo, il problema maggiore è rappresentato dai funghi, in particolare Oidio e Botrite, mentre nel periodo estivo – spiega Magnani - affrontiamo soprattutto tripidi, ragno rosso e larve di lepidotteri. Si tratta di avversità fortemente influenzate dal clima: nel 2019, per fare un esempio, non abbiamo avuto problemi con il ragno rosso ma ci siamo confrontati con i bruchi, nel 2018 la situazione è stata inversa. Il piccolo paradosso è che, pur producendo frutticole ci troviamo ad affrontare problemi più simili a quelli di chi si occupa di orticole, perché abbiamo un ciclo molto veloce e movimentiamo le nostre piantine in serre più adatte alla loro crescita”.
 
Gianluca Magnani, responsabile ambientamento di Vivai Battistini
Gianluca Magnani, responsabile ambientamento di Vivai Battistini

La sfida, dal punto di vista fitosanitario è quello di gestire trattamenti su aree molto circoscritte e cicli di coltivazione molto brevi, senza tralasciare il fatto che si dà una rilevanza non da poco alla lotta biologica, sia all’interno delle serre, sia fuori. In questo, QdC® – Quaderno di Campagna®, si è rivelato lo strumento ideale per le esigenze di Vivai Battistini: “Utilizzo in particolare le funzioni di base – spiega Magnani -: creo un “campo” che può avere le dimensioni di un singolo bancale fino a quella massima di una serra. Per quanto possibile, infatti, cerchiamo di accorpare le stesse specie o le colture affini. Creato il campo, gestisco il registro dei trattamenti seguendo le indicazioni riportate sull’etichetta dei prodotti utilizzati. La procedura è immediata e non presenta alcuna difficoltà”.
 
Nelle serre dei Vivai Battistini la difesa delle piantine viene gestita grazie a QdC® - Quaderno di Campagna®

I trattamenti vengono effettuati a seconda delle condizioni stagionali e delle esigenze della specie: “Il tempo di coltivazione medio nel tunnel di ambientamento va dalle tre alle cinque settimane: QdC® mi permette di gestire anche cicli di trattamenti molto brevi senza alcuna difficoltà”. Piena soddisfazione per la piattaforma di Image Line, quindi: “QdC® è semplice, intuitivo ed efficace – conclude Magnani – e molto versatile anche per interventi estremamente mirati come quelli che effettuiamo in vivaio”. 
 

Altri articoli nella categoria “notizie ed eventi

Richiedi la prova gratuita di QdC®

Inserisci i tuoi dati e provalo per 15 giorni

* campi obbligatori

© Image Line srl Unipersonale • P.IVA IT 01070780398 • Cap. Soc. 500.000€ I.V.
Termini e condizioniPrivacy PolicyCondizioni d'acquistoPagamento sicuro