SQNPI, un marchio per la buona agricoltura
notizie ed eventi

SQNPI, un marchio per la buona agricoltura

L’adesione è volontaria ma permette di accedere a importanti finanziamenti. E con QdC® si possono tenere sotto controllo tutti i parametri necessari per meritare il bollino dedicato all’agricoltura sostenibile per l’uomo e l’ambiente

11 febbraio 2021

Valorizzare l’attività e distinguere i prodotti delle aziende che producono utilizzando tecniche agronomiche rispettose della natura e della salute dell’uomo: è questa l’essenza del sistema di certificazione SQNPI, operativo da gennaio 2016 e sempre più diffuso fra gli operatori del settore agricolo. Un marchio chiaro e distinguibile che identifica i prodotti “buoni” per l’ambiente, per gli operatori che li coltivano, per i consumatori.

L’adesione al sistema di certificazione SQNPI è volontaria e ha regole chiare: esistono delle linee guida nazionali (reperibili qui) che indicano i criteri d’intervento, le soluzioni agronomiche e le strategie da adottare per la difesa delle colture. L’obiettivo è quello di garantire un sempre minore impatto verso l’uomo e l’ambiente, puntando nel contempo a creare produzioni economicamente sostenibili. Nell’ambito di queste linee guida ogni Regione può introdurre specifiche norme tecniche. E qui entrano in gioco i disciplinari di produzione integrata regionali (approvati dal MIPAAF) ai quali il produttore deve attenersi per ottenere la certificazione SQNPI. Chiude il cerchio delle richieste per ottenere il marchio, l’utilizzo di un sistema di rintracciabilità volto a dimostrare che i prodotti certificati provengano da aziende agricole che applicano i succitati disciplinari.
 

Da QdC® un aiuto essenziale

Ottemperare ai disciplinari regionali di produzione integrata può non essere semplice: su questo fronte, QdC® – Quaderno di Campagna® è pronto ad affiancare tecnici e imprenditori agricoli. La piattaforma di Image Line, infatti, nella sua versione “Difesa Integrata Volontaria” effettua decine di controlli relativi al rispetto dei disciplinari regionali e permette al produttore che aderisce alla certificazione SQNPI di rispettare tutte le normative in vigore.

Un supporto importante perché i controlli non mancano ed è bene che tutto sia in regola: il SQNPI prevede infatti un sistema di autocontrollo aziendale con verifica dei requisiti di conformità ai disciplinari regionali per tutte le attività svolte tanto in campo quanto alla scrivania: dalle registrazioni delle operazioni colturali, al tracciamento dell’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari, dalle analisi del suolo alla taratura delle macchine irroratrici solo per citarne alcune.

C’è poi un secondo livello di controlli svolti da realtà autorizzate dal MIPAAF: tali verifiche vengono effettuate su tutti gli operatori aderenti in forma singola e su una percentuale degli operatori che aderiscono in forma associata (in questo caso su un campione rilevante di aziende).

Meglio quindi essere certi di essere perfettamente in regola e sfoggiare con orgoglio il marchio di un’agricoltura sempre più consapevole e sostenibile ottenuto anche grazie a QdC®!
 
Prova QdC® gratis

Perché aderire?

Aderire alla certificazione SQNPI, vale la pena di ricordarlo, è un vantaggio per i produttori perché, tramite il rispetto dei requisiti il produttore è certo di ottemperare agli obblighi di legge in materia di difesa integrata (PAN) e può accedere alle misure di finanziamento pubblico (es. Mis. 10 o Mis. 3.1 dei PSR). C’è poi un altro elemento, più strategico: scegliere di aderire a questo sistema di certificazione permette di rispondere alle richieste di un mercato sempre più attento ed esigente in termini di modalità di produzione e di sostenibilità.
 

Altri articoli nella categoria “notizie ed eventi

Richiedi la prova gratuita di QdC®

Inserisci i tuoi dati e provalo per 15 giorni

* campi obbligatori

© Image Line srl Unipersonale • P.IVA IT 01070780398 • Cap. Soc. 500.000€ I.V.
Termini e condizioniPrivacy PolicyCondizioni d'acquistoPagamento sicuro