2019

17

Agricoltura: il programma del Ministro Bellanova

In una recente audizione di fronte alle commissioni Agricoltura di Camera e Senato, il Ministro Bellanova ha definito l’agenda del proprio dicastero per i prossimi mesi

teresa-bellanova-ministra-agricoltura-set-2019-fonte-facebook-teresa-bellanova-415.jpg

Fonte immagine: Teresa Bellanova - Facebook

Meno tasse agli imprenditori agricoli, meno burocrazia, incentivazione all’imprenditoria giovanile e femminile, lotta al caporalato, tutela del biologico, divieto di aste al doppio ribasso e un piano di iniziative straordinarie per la difesa del prodotto Made in Italy all’estero, senza dimenticare l’attivazione di una consulta permanente sulle criticità in agricoltura: il Ministro Teresa Bellanova ha illustrato l’agenda del MIPAAF, a partire dall’immediato futuro.

Andiamo insieme a QdC® - Quaderno di Campagna® alla scoperta dei punti fondamentali della prossima attività di Governo per il mondo agricolo.

 

Azzeramento dell’IRPEF e conferma delle agevolazioni per il gasolio agricolo

Partiamo dalla fine: il 16 ottobre è stata licenziata la legge di bilancio in Consiglio dei Ministri e, al suo interno, sono presenti due voci di grande interesse per il mondo agricolo: “Abbiamo mantenuto l'impegno di non aumentare le tasse agli agricoltori – ha commentato il Ministro Bellanova –. Per questo sono soddisfatta dell'azzeramento Irpef per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, che significa quasi 200 milioni di euro che lasciamo alle imprese per investire. Inoltre non ci saranno aumenti – aggiunge – sull'imposta di registro e, come era già confermato con il Ministro Gualtieri, le agevolazioni per il gasolio agricolo non subiscono tagli”.
 

Tutela del valore della produzione

Fra i temi cruciali individuati dal Ministro Bellanova c’è la difesa del reddito degli agricoltori: “Su 100 euro spesi dal consumatore per prodotti agricoli trasformati – ha commentato il Ministro – appena 3,3 euro sono destinati alla componente produttiva a vantaggio di commercio, logistica e grande distribuzione”. Una criticità che ha, alla base, anche la scarsa aggregazione dell’offerta: il sistema delle Organizzazioni di produttori ha un ruolo solo nel settore ortofrutticolo spinto dall'OCM, dove comunque, ancora copre circa la metà del valore della produzione ortofrutticola totale”.
 

Investire su giovani e imprenditoria femminile

“L'agricoltura italiana – sostiene il Ministro Bellanova – soffre particolarmente del fenomeno della senilizzazione: solo l'8% delle aziende agricole ha un capo azienda under 40, per ogni giovane imprenditore ce ne sono 5 anziani. Lavoreremo su tutti gli strumenti a disposizione per favorire il ricambio generazionale e sostenere gli investimenti da parte dei giovani, a partire dalle misure del subentro in agricoltura. Puntiamo a un incremento del credito e dei capitali per investimenti attraverso gli strumenti ISMEA, così come vogliamo rendere più accessibile la terra. Con gli stessi obiettivi intendiamo sostenere l'imprenditoria femminile, che oggi rappresenta il 30% circa dell'agricoltura nazionale”.
 

Lotta al caporalato e rilancio degli investimenti

Nell’agenda del neo-Ministro Bellanova ruolo centrale è rivestito dal fronte degli investimenti attraverso “il potenziamento dei contratti di filiera e di distretto, individuando nuove forme incentivanti per la digitalizzazione, l'export e l'e-commerce. Utilizzeremo – ha commentato il Ministro Bellanova – anche uno strumento di progettazione territoriale come i distretti del cibo, sul quale siamo pronti a dare seguito alla fase attuativa”.

Tolleranza zero, invece, sul fronte del caporalato: “È mafia e come tale va combattuto per garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori e per salvaguardare migliaia di imprese oneste che subiscono la concorrenza sleale di chi sfrutta. Vogliamo lavorare per la piena applicazione della legge 199 del 2016: dobbiamo attuarla tanto nella parte della repressione quanto nella prevenzione del fenomeno”.
“È necessario aumentare i controlli e il personale dedicato – ha incalzato il Ministro Bellanova – attraverso una collaborazione attiva tra Ispettorato nazionale del lavoro, Carabinieri, polizia locale per intervenire non solo nelle aziende, ma anche nell'impedire il trasporto illegale dei lavoratori. Dobbiamo prevenire il fenomeno anche semplificando la vita delle imprese agricole, ad esempio favorendo l'utilizzo di nuove forme di intermediazione del lavoro attraverso piattaforme informatiche”.
 

Al lavoro su Bio, semplificazione e aste a doppio ribasso

“Davanti alle necessità di questo settore – ha affermato il Ministro Bellanova – ci sono soluzioni da mettere in campo. Ci sono molte proposte di legge di fondamentale importanza da portare a compimento come quella sulle semplificazioni, la proposta sul biologico, il divieto delle aste al doppio ribasso, il contenimento del consumo di suolo, solo per citarne alcune”. Molto rimane da fare anche sul fronte dell’etichettatura obbligatoria: “l Regolamento 775 del 2018 non ci soddisfa, per questo chiederemo con urgenza un incontro con la nuova Commissaria alla Salute dell’UE. Per tutelare i cittadini e assicurare la tracciabilità dei prodotti alimentari, poi, vogliamo favorire l'utilizzo di tecnologie avanzate, inclusa la blockchain”.

  Pubblicato in notizie ed eventi

Ti potrebbero interessare anche...

Alga spirulina, un superfood delicato quanto prezioso

Alga spirulina, un superfood delicato quanto prezioso

Apprezzata dagli sportivi e da chi la utilizza come fonte di vitamine e minerali, per integrare la dieta, l’alga spirulina si sta progressivamente ritagliando uno spazio nel cuore dei consumatori italiani. E ora si comincia a coltivare anche in Italia

13 nov 2019
Biostimolanti, un alleato contro il cambiamento climatico

Biostimolanti, un alleato contro il cambiamento climatico

Piante più robuste, più resistenti agli sbalzi di temperature e agli stress idrici, e capaci di produrre di più e con qualità superiore: i biostimolanti rappresentano una frontiera di grande interesse per il mondo agricolo

19 nov 2019

Richiedi la prova gratuita di QdC®

Inserisci i tuoi dati e provalo per 1 mese

* campi obbligatori

Sai già che QdC® ti può aiutare?

Scopri come acquistare


  Cerca


  Categorie

 

QdC® - Quaderno di Campagna® è un servizio realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)